Lo ricordiamo ancora, chiaro nella nostra mente, era l’estate del 2005

Lo ricordiamo ancora, chiaro nella nostra mente, era l’estate del 2005


“Vendesi”.

Una piccola casina nel Borgo San Giuliano di Rimini era in vendita.
La sua storia di piccolo borgo di pescatori e marinai ci ha sempre affascinati e ogni volta venivamo trasportati in un luogo senza tempo. Ci siamo detti: “Perché no? Perché non ristrutturare questa casa e venire con i nostri figli per trascorrere un po' di tempo insieme?”

Pochi mesi dopo la nostra piccola dimora ha preso vita.
“Cà Tabachera”… l’abbiamo chiamata così, per ricordare la Tabaccaia, uno dei personaggi del film “Amarcord” del grande maestro Fellini di cui il Borgo è portavoce.

In ogni momento libero noi eravamo lì!
Cenare per strada, mettere le sedie fuori dalla porta e guardare i bambini giocare… poter vivere la quiete e la tranquillità del paese all’interno della città. Sembrava impossibile… invece, nel Borgo, avviene anche questa magia.

A distanza di qualche anno è arrivata “La Dimora del Pataca”, il cui nome si è ispirato ad uno dei personaggi felliniani più caratteristici della nostra riviera romagnola.
Poi la decisione: “Perché non condividere e far conoscere questa esperienza per noi così unica e particolare?

Ed eccoci qua

Ed eccoci qua


Dimore da vivere racconta proprio la nostra storia.

Piccoli angoli accuratamente ristrutturati che aprono le porte a chi vive la vita come un viaggio.
Dentro alla valigia sogni, aspettative, desideri, voglia di scoprire e di ritrovarsi.

I vostri biglietti, i vostri messaggi e gli abbracci ricevuti in questi anni 
sono il nostro “grazie” più bello!
Abbiamo iniziato questo viaggio quasi per gioco e oggi siamo felici di averlo intrapreso insieme a voi…

Emanuele e Lorenza
Eleonora
, Margherita e Pierpaolo